Bilateralità

Il concetto di bilateralità definisce un’area di diritti e di tutele sociali (che spaziano dalla formazione professionale continua, agli ammortizzatori sociali, ai servizi per il lavoro, alla previdenza ed alla sanità integrative, al welfare contrattuale) erogate attraverso Enti bilaterali specializzati, gestiti in forme paritetiche dalle Parti Sociali.

Si tratta di un importante complemento alla contrattazione che trova nella bilateralità l’articolazione organizzativa efficace per realizzare concretamente le acquisizioni degli accordi. L’esperienza applicativa sul campo restituisce, inoltre, flussi informativi di ritorno preziosi  alla contrattazione che può, conseguentemente, intervenire per correggere, migliorare, ottimizzare le insufficienze, eventualmente, verificate. La Fondazione Tarantelli-Centro Studi, Ricerca, Formazione svolge, fra le altre, anche attività di supporto alla bilateralità, così intesa, come partner esterno qualificato, anche in sinergia con altri Centri di ricerca, attraverso studi sugli andamenti di settori o di segmenti  merceologici; ricerche sugli impatti dell’innovazione tecnologica (digitalizzazione, robotizzazione) sui profili e sul fabbisogno professionale dei lavoratori; monitoraggi in merito agli  effetti della formazione sulla motivazione dei lavoratori, sul clima aziendale, sulla produttività; elaborazione di repertori completi dell’offerta formativa di specifici settori produttivi; analisi sui sistemi delle qualifiche in imprese o distretti; progetti di sviluppo della responsabilità sociale d’impresa.

Un’importante ed innovativa articolazione della bilateralità è rappresentata dai corsi di formazione congiunti, organizzati al Centro Studi di Firenze, con la partecipazione dei responsabili contrattuali  sia di parte sindacale, sia di parte aziendale che condividono un percorso conoscitivo, fermi restando i rispettivi ruoli e le rispettive autonomie quando si incontreranno ai tavoli negoziali. In ultima istanza, la bilateralità appartiene ad una visione partecipativa delle relazioni sindacali allo sviluppo delle  quali offre un presidio quantomai prezioso.